Tendinopatie in genere

Il tendine può danneggiarsi per microtraumi ripetuti dovuti a sforzi eccessivi, per difetti di un segmento scheletrico (ad esempio ginocchio varo o valgo), per un allenamento non corretto (carichi non bilanciati, recupero insufficiente, attrezzature non idonee) e come conseguenza di malattie reumatiche.

I sintomi sono il dolore localizzato che aumenta con il movimento e con la palpazione del tendine, il gonfiore e la diminuzione della forza dei muscoli collegati.

Una tendinite può diventare tenosinovite: il tendine reso più spesso dall'infiammazione scorre con difficoltà nella propria guaina e ciò produce un movimento "a scatto". La tendinite può evolvere anche in tendinopatia calcifica caratterizzata dalla presenza di calcificazione di varia dimensione e forma. I tendini che si logorano più frequentemente sono quelli delle ginocchia, dei gomiti e della spalla.

 

TERAPIE CONSIGLIATE:

Parere medico

SPECIALISTIdx

Video interviste

SPORT

salute

Domande e Risposte

patologie il

tecniche il

studio7dx