Borsite

borsite

La borsite è un'infiammazione dolorosa che colpisce la cosiddetta "borsa", un piccolo sacco sieroso che si trova tra muscoli e tendini, sopra un'articolazione. La sua funzione consiste nel permettere lo scorrimento tra i muscoli e i tendini, mantenendo "oliato" il meccanismo e migliorando così il movimento dell'articolazione.

COME SI MANIFESTA

In condizioni normali le sacche seriose sono vuote, ma quando in seguito ad un'infiammazione o ad un trauma vengono irritate, queste si riempiono di liquido che, provocando il rigonfiamento, causa il dolore. La zona interessata dal trauma tende ad essere di colore rosso, molle e dolente.
Le borsiti non vanno confuse con i traumi articolari, in quanto esse sono esterne all'articolazione e provocano di rado una vera e propria riduzione della mobilità dell'articolazione.


Le borse che più di frequente tendono a infiammarsi sono quelle del ginocchio (borsite prerotulea o prepatellare), quelle del gomito (borsite olecranica), e quelle dell' alluce (borsite metatarsale), frequente nei portatori di alluce valgo.
La borsite può essere provocata da un trauma acuto sull'articolazione, o per microtraumi ripetuti come lo stare spesso in ginocchio o lo stare a lungo con i gomiti poggiati sulla scrivania. La borsite dell'alluce invece può essere determinata dalla pressione esercitata da una scarpa troppo stretta sull'alluce valgo.

 

COSA FARE

E' molto importante diagnosticare e curare precocemente la borsite poiché essa tende presto a peggiorare. La principale cura è il riposo, che deve essere protratto per tutto il periodo dell' infiammazione (da pochi giorni a qualche settimana), anche con eventuale utilizzo di tutore.

Molto utile anche l'uso di ghiaccio, pomate locali e farmaci antiinfiammatori per os ( ossia per bocca); se il dolore e l'infiammazione non regrediscono in breve potrebbe essere utile consultare il medico per una terapia antibiotica. Utile anche la terapia fisica, con gli ultrasuoni.
Per la borsite la terapia indicata è la Pompa Diamagnetica che sfrutta un campo magnetico per influenzare il movimento di liquidi nel corpo umano. Ciò risulta particolarmente utile negli stati infiammatori dove c'è sempre un accumulo di liquidi. Può sgonfiare un edema, allontanando i liquidi in eccesso, permettendo un più rapido trattamento della patologia. Si utilizza, inoltre, la laserterapia ad alta potenza, un apparecchio dell'ultima generazione utilizzato nel trattamento delle forme infiammatorie e delle lesioni muscolo-tendinee.

Parere medico

SPECIALISTIdx

Video interviste

SPORT

salute

Domande e Risposte

patologie il

tecniche il

studio7dx